Venezia Giulia Muggia – Heraclia Eraclea 81-76

Venezia Giulia Muggia: Fingolo 5, Riaviz 24, Visciano 4, Grimaldi 11, Delise 2, Catenacci 10, De Monte 15, Cacciatori 10, Bizic ne, Collarini ne. All. Krasovec.

Heraclia Eraclea: Vuanello 30, Pomello 2, Vio 10, Casonato 8, Lena 4, Darsiè 13, Chiesurin 7, Cia 2, Boso ne, Rizza ne. All. Murer.

Arbitri: Ranieri e Sughi di Forlì.

NOTE: parziali 19-24, 38-37, 58-49.

Dopo la sconfitta nel big match contro Roncade, all’Heraclia Eraclea serviva subito il riscatto per ricominciare a correre; un riscatto che non è arrivato, con i biancoverdi sconfitti dal Venezia Giulia Muggia, quintetto che si dimostra bestia nera per le veneziane dopo la vittoria corsara ottenuta a Caorle nella seconda di campionato. I padroni di casa partono bene, e dopo 2′ si portano sul 9-3; un tentativo di fuga bloccato sul nascere da Eraclea , che prima raggiunge e poi supera la formazione giuliana per il +5 di fine parziale. Grande equilibrio nel secondo semitempo, con Muggia che sul finire recupera qualche punto e lima lo svantaggio. Dopo la pausa i ragazzi di Krasovec allungano e piazzano un break di 12-2 che fissa il risultato sul 50-39; l’Heraclia prova a ritornare in partita ma l’assenza di Vettori in cabina di regia si fa sentire: Vuanello cerca di prendere per mano i suoi, ma dall’altra parte Riaviz e De Monte continuano a metterla dentro e l’assalto finale, per quanto generoso, non porta all’agognato sorpasso. Sfida non sbagliare sabato prossimo con la Melsped Padova.

(t.v.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *