Texa Roncade – Heraclia Eraclea 73-76

Texa Roncade: Visentin 21, Conte 0, Colladon 20, Tiveron ne, Sales 12, Annaboldi 6, Ortolan 14, Scomparin 0, D’Avanzo 0.
All. Seno.

Heraclia Eraclea: Facco 2, Toffoletto 4, Dalla Venezia 12, Casonato 22, Fingolo 23, Vettori 10, Basso 0, Rizza A. 0, Boso 0, Barzan 3.
All. Murer.

ARBITRI: Bortolan di Vicenza e Bonfante di Altavilla Vicentina.

NOTE: Parziali: 13-17; 37-32; 52-47. Roncade: T.l. 18/21; 2pt: 20/41; 3pt: 5/18 (Visentin e Ortolan 2, Sales 1). Eraclea : T.l. 16/19; 2pt: 15/41; 3pt: 10/22 (Casonato 5, Dalla Venezia e Fingolo 2, Vettori 1). Antisportivo a Visentin. Tecnico a Toffoletto. Spett. 250.

La cronaca veneziana:

L’Heraclia Eraclea regala una bella sorpresa ai propri sostenitori, centrando la vittoria sul parquet di Roncade da sempre ostico per il quintetto litoraneo. Dopo un iniziale equilibrio sono i trevigiani a mettere la testa avanti, raggiungendo anche il +10 (massimo vantaggio) nel terzo semitempo. Eraclea non si dà per vinta, recuperando pian piano il gap; l’ultimo quarto è giocato punto a punto. Gli ospiti mettono la freccia a 2′ dalla sirena grazie a 2 liberi di Vettori, seguiti da una bomba di Dalla Venezia che regala il momentaneo +4 ai suoi. Roncade tenta di non lasciarsi sfuggire la gara, ma la difesa biancoverde regge l’urto; Eraclea può così festeggiare due punti che danno morale a tutto l’ambiente litoraneo.
(t.v.)

e quella trevigiana:

Esordio amaro per la Texa Roncade che cede all’Eraclea al termine di una gara di buon livello. Primo canestro dopo 2’30" di gioco di Toffoletto subito imitato da Sales. Gara che vive sull’equilibrio per i primi 20′ prima dell’allungo Texa sul finale di primo tempo, grazie a Colladon ed Ortolan. Nella ripresa Eraclea si avvicina con un ottimo Dalla Venezia (47-45) ma sette punti di Visentin danno il 52-47 al termine del 3/4. La Texa rimane avanti ma sono un superbo Fingolo e Casonato con uno 0-7 a portare avanti Eraclea (68-69). Dalla Venezia indovina 5pt (70-74), Visentin segna da tre a 36" e recupera palla ma due errori della Texa costano i primi.
(r.p.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *