Smile San Donà – Heraclia Eraclea 69-63

SMILE JESOLO SANDONA’: Binotto 25, Rubin 0, Ruffo 0, Forray 7, Stefani 14, Vendramini 5, Teso 3, Cia 1, Agostinetto 14, Pierobon ne.
All. Teso.

HERACLIA ERACLEA: Zatta 18, Vuanello 2, Vio 10, Delle Monache 14, Dalla Venezia 3, Moro 7, Cigarini 4, Fingolo 5, Svalduz ne, Franzo ne.
All. Murer.

ARBITRI: Gallotta di Cefalù e Matranga di Alcamo.

NOTE: parziali 12-24, 31-32, 52-45.

Il primo round del derby litoraneo va allo Smile Jesolo Sandonà, che si aggiudica gara uno in un palazzetto gremito da quasi mille appassionati. L’Heraclia Eraclea recrimina per l’occasione persa, in una partita che inizialmente era riuscita a portare sui binari più congeniali; nel primo parziale, difatti, erano gli ospiti e prendere in mano la gara, grazie a dei precisi contropiedi che creavano una solco di 12 lunghezze tra i due quintetti. Nel secondo quarto, però, lo Smile, fino a quel momento contratto, registrava la difesa e limava lo svantaggio fino al -1 dell’intervallo lungo. Il terzo parziale era ancora dei padroni di casa, che si portavano sul +12 salvo poi sul finire del tempo farsi recuperare qualcosa da un Eraclea caparbio. Gli ospiti provavano in tutti i modi a riagganciare lo Smile nell’ultimo quarto; la difesa e l’esperienza dei ragazzi di Teso aveva però la meglio, nonostante gli infortuni occorsi ad Agostinetto e Stefani nel finale. Gara due è in programma mercoledì in un palazzetto cdi Eraclea che si preannuncia già “caldo” per l’evento.

t.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *