Sesta di ritorno: giornata nera per le trevigiane

Guardando al campionato, continua la marcia in vetta dello Jesolo San Donà (Binotto 27, Stefani 15) che passa sul campo dello Jadran Gorizia (Gnjezda 19, Rauber 13). Alle sue spalle il Cordenons ed il Bassano vincitore (Stopiglia 20, Benassi 18) in casa del Don Bosco Trieste (Grimaldi e Spangaro 17). Vittorie interne per Bor Trieste che piega (Samec 17, Tomasini 11) Marghera (Bordignon 19, Serena 17) e per Eraclea che batte nettamente (Delle Monache 16, Vuanello 15) il Gradisca (Bonin 14, Vecchiet 12). La sorpresa viene da San Daniele dove i collinari cedono (Rossi 27, Chivilò 14) al Codroipo (Cristofoli 20, Manzon 15) al suo secondo successo di fila.

Giornata da dimenticare per le tre formazioni trevigiane uscite tutte sconfitte dai loro incontri. La Vigor Conegliano che non è riuscita ad esordire con un una vittoria per festeggiare la nuova sponsorizzazione Zitti Tutti, cedendo (Tiveron 15, Furlan 13, Cremonesi 11) in maniera abbastanza netta nel confronto casalingo diretto contro il Cordenons (Battistella 16, Cipolla 15). Stesso copione a Roncade dove la Texa priva di Lazzari, ha dovuto alzare bandiera bianca (Colladon 33 e 47 di valutazione, Venturi 11) nei confronti del Caorle (Sanesi 20, Franceschin 18) pagando la serata no al tiro da fuori. Trasferta sfortunata invece per il Gasparini Istrana che sul campo di Udine (Magro 17, Darsiè 16) deve arrendersi per una sola lunghezza alla Virtus (Fazzi 21, Campanotto 20) chiudendo così la porta alle ultime speranze play off; sopra 79-81 subisce la bomba del sorpasso e poi sbaglia i due liberi e l’ultimo tiro della vittoria. Nel prossimo turno tutte in trasferta le trevigiane; Zitti Tutti va a far visita al Marghera, la Texa si reca sul campo della Virtus Udine mentre il Gasparini sfida a Jesolo la capolista.

Remo Primatel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *