Sai Conegliano, Gasparini e Frada sugli scudi

In C1, alle spalle della battistrada Trento (Milone 18, Andreotti 15) che restituisce la scoppola dell'andata al Bor Ts (Volpi 14, Simonic e Samec 13) ora c'è solitaria la Vigor Sai Conegliano (Berton, Lot e Cremonesi 12) che guidata da un magistrale Giordano (29 con 43 di val.) piega con un terrificante 0-17 nell'ultimo quarto la Wool Service Spresiano (Novakovic 15, Marton 11, Colladon 10) e raccoglie la 9^ vittoria consecutiva. Subito dietro il Cordenons (Grion 19+10, Drigani 10, assente Cipolla) sconfitto a Gradisca (Raccaro 18+9, Deana 17) ed ora raggiunto dalla sorprendente Gasparini Istrana (Borsato 19, Corradini 12, Cuccarolo 12+13) che piega a 0.8 secondi dalla sirena con due personali di Gherardini (10) il Vicenza (Campiello U. 24, Giuliari 17, Mussolin 15). Vittoria sofferta con un libero finale di Fiorendi (11) per il Bassano (Zolin 21+14, Benassi 16) contro il Don Bosco Ts (Lorenzi 18. Praticò 14, Pitteri 13) mentre esce sconfitta dal campo della Virtus Udine (Venturelli 19, Marega 17, Della Rovere 14) la Texa Roncade (Lazzari 19, Giomo 13, Venturi 12). Importante affermazione per l'Eraclea (Vio e Fingolo 20, Vuanello out) nello scontro diretto contro San Daniele (Pellarini 21, Bonin 13) mentre compie un altro exploit il Frada Montebelluna (Sales 27, Benin 22, Osellame 14) andando a vincere a Caorle (Carrara 33, Chinello 16) e riaccendendo flebili possibilità di salvezza. Nel prossimo turno, due sfide di spessore: Trento-Gasparini Istrana e Sai Conegliano-Bassano.

Remo Primatel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *