Radenska Trieste – Heraclia Eraclea 69-44

Radenska Trieste: Bole 0, Krizman 4, Visciano 10, Crevatin 2, Babich 16, Burni 11, Madonia 16, Seriali 0, Samec 0, Kraly 10.
All. Mura.

Heraclia Eraclea:
Facco 8, Dalla Venezia 9, Fingolo 2, Basso 2, Toffoletto 10, Casonato 5, Darsiè 2, Rizza 0, Boso 0, Barzan 6.
All. Murer

Arbitri: Balzarini e Quaia di Milano.

Note: parziali 19-12, 16-6, 11-17, 23-9.

(t.v.) Continua ad essere un’incompiuta l’Eraclea di questa stagione. La vittoria nel derby litoraneo di sette giorni fa pareva aver ridato slancio alla compagine biancoverde che con una vittoria a Trieste avrebbe rafforzato la propria posizione in classifica; invece, in terra giuliana, l’Heraclia prende 25 punti dal Radenska, al termine di una delle peggiori prestazioni dell’anno. Sempre sotto gli ospiti, che specie nel reparto lunghi soffrono più del dovuto; a questo va aggiunta la mancanza di inventiva che l’assenza del play Vettori porta con sé. Diciotto i punti messi a referto nei primi due quarti, appena 44 quelli totali, a testimonianza delle difficoltà dell’Heraclia di trovare adeguate soluzioni offensive. Dopo la sosta natalizia sarà obbligatorio raccogliere i due punti nel match interno contro Montebelluna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *