Pokerissimo

Con la vittoria di ieri sera, la Pall. Heraclia Heraclea ha realizzato il pokerissimo di 5 gare vinte consecutivamente. 21/38 da due (55%) e 9/21 (43%) da tre contro 17/34 da due (50%) e 7/25 da tre(28%): questi, in pillole, i numeri della schiacciante vittoria della Pall. Heraclia Eraclea per 84 a 58 contro La Graphistudio Spilimbergo ieri sera al Palasport di via Largon ad Eraclea. Davanti ad un buon pubblico di circa 400 persone, dopo un primo allungo di Vettori & Co. sul 19/12 alla fine del primo quarto, subito rintuzzato parzialmente dalla Graphistudio sul 30/25 al 15′, non c’è stata più partita per il resto della gara dopo il primo, possente breack di 16 a 3 per i padroni di casa biancoverdi che hanno chiuso il secondo quarto ancora in testa per 46 a 28.
A molti è sembrato di rivedere un film già visto, tanto simile all’incontro di andata è stato lo svolgimento della gara di ieri sera: Eraclea sempre davanti, La Graphistudio ad inseguire ma sempre a debita distanza; Andrea Vuanello ancora una volta incapace ad essere il temibile realizzatore che abbiamo apprezzato in tanti anni di militanza biancoverde grazie alla difesa di Federico Toffoletto, che prima di uscire per infortunio ha saputo realizzare 14 pts. con 5/6 da due, 3 rimbalzi e 13 di Val. in soli 23 minuti di gioco; i nuovi arrivati in maglia bianconera nera, Da Ponte e Cabass, tanto temuti all’inizio visto le buone prestazioni fornite nei turni precedenti quanto resi inefficaci da una difesa attentissima e poco fallosa (solo 10 falli complessivi nei primi tre quarti di gioco) dove hanno brillato in maniera particolare Andrea Fingolo (8 pts.; 4/7 da due; 9 rimbalzi complessivi e 12 Val.) assieme ad un sempre più convinto e convincente Stefano Darsiè (16 pts.; 2/4 da due; 2/2 nelle bombe; 18 di Val.) Sappiamo tutti come andò a finire la gara d’andata nel Palasport di Spilimbergo, con quel incredibile recupero nel terzo e quarto segmento di gioco operato dai Friulani di coach De Stefano sui frastornati giocatori dell’Eraclea che avevano lasciato la concentrazione e la voglia di giocare negli spogliatoi. Ieri sera, nel parterre durante l’intervallo lungo, c’è stato un continuo susseguirsi di gesti scaramantici, dai più conosciuti ai più surreali, tutti tendenti comunque ad allontanare lo spettro della gara d’andata. Ma più della scaramanzia, mi piace pensare che sicuramente poté maggiormente l’esperienza maturata: ieri sera la squadra non ha mostrato alcun cedimento psicologico, nessun momento di rilassamento nonostante il divario abbia raggiunto proporzioni importanti ed assolutamente tranquillizzanti ma ha continuato a macinare gioco come un autentico schiacciasassi. Contrariamente all’andata, questa volta Andrea Dalla Venezia non è stato annullato anzi: dopo una partenza in sordina causa un malanno ad un ginocchio, trovata una buona concentrazione ed condizione ottimale, oltre a realizzare 9 pts. con 4/5 da due, ha collezionato tre recuperi e ben 4 assistenze per un 15 di Val. Su tutti tuttavia e per l’ennesima volta MVP della gara in questo campionato, capitan Paolo Casonato: 18 pts.; 4/6 da tre; 7 rimbalzi e 2 assist. per un complessivo di 26 di Val. Semplicemente grandissimo.
 

Il tabellino della gara

PALL. HERACLIA ERACLEA: Facco 2; Dalla Venezia 9; Fingolo 8; Basso 4; Toffoletto 14; Casonato 18; Vettori 8; Darsiè 16; G. Rizza 3; Boso 2. All. Murer

GRAPHSTUDIO SPILIMBERGO: Vuanello 7;Cominotto 6;Menon 5; Bagnarol 1; Pivetta 4; De Simon 2;
Da Ponte 21; Reyes 5; Cabass 4; Gaspardo 3; All. De Stefano

ARBITRI: Bogino di Torino e Ghirello di Galliate

NOTE: parziali: 5′ 10/4 10′ 16/12 15′ 30/25 20′ 46/28 25′ 54/35 30′ 65/42 35′ 73/53 40′ 83/58

Da tre punti – Heraclia: Casonato 4; Vettori e Darsiè 2; Toffoletto 1
Graphistudio: Da Ponte 3; Vuanello, Menin, Reyes e Gaspardo 1

Tiri Liberi: Heraclia: 14/15; Graphistudio 3/11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *