Personalità

In ogni incontro sportivo emergono sempre personalità che lasciano comunque un segno, nel bene o nel male, sia che si sia vinto che quando si perde. Nel caso della vittoriosa trasferta per 83 a 68 a Gorizia contro lo Jadran Mark, due giocatori si staccano in maniera particolare dal resto della squadra, squadra che ieri sera, al di là della vittoria finale forse mai in discussione, ha mostrato tutta la sua forza e compattezza in maniera particolare nel  terzo quarto con un parziale di 30 a 13. Al di là quindi delle eccellenti prove fornite da tutti i ns. atleti scesi in campo (si può dire, almeno per questa una volta, che ha vinto un grande collettivo con una fortissima personalità), una segnalazione particolare va a Francesco Vettori  e a Pier Carlo Cia.
Il ns. play, giocando letteralmente con una sola gamba a causa di un guaio muscolare procuratosi nel coso del primo quarto di gioco, è riuscito ugualmente a chiudere l’incontro con quattro bombe su 6 tentativi, 8 rimbalzi ma soprattutto 5 assistenze: assolutamente mostruoso. Cia invece, chiamato a sostituire Vio non ancora nelle migliori condizioni nel quintetto iniziale, ha dimostrato in maniera definitiva di non essere solamente un degnissimo primo cambio ma un indispensabile primattore per l’Heraclia attuale. 8/12 da sotto; 7 rimbalzi in totale, conditi da un assist ed una stoppata hanno incoronato una prova che credo abbia prima divertito il ns. pivot e poi i tifosi della Pall. Eraclea presenti al Kulturni Dom di Gorizia. E se consideriamo che di fronte aveva uno dei più forti difensori di tutto il torneo (Peter Franco è,  nelle statistiche LNP, al primo posto come rimbalzista; 13° nella categoria stoppate e 19° assoluto nella categoria VAL con 14.50 a partita) possiamo solo che rallegrarci per la prestazione di Pier Carlo assolutamente super. Ma tutta la squadra, come detto, ha girato come un orologio sotto le precise e puntuali mani di coach Murer che ha, oltre a tutto, saputo gestire al meglio l’assenza di Lena, il cui rientro è previsto tra due domeniche contro il Bassano, con una continua rotazione di Chiesurin e Blazic nel ruolo di play.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *