Mark Gorizia – Heraclia Eraclea 68-83

Mark Gorizia: Susteric 3, Semec 7, Franco 6, Ferfoglia 1, Marusic 5, Malalan 0, Slavec 8, Simonic 16, Oberdan 22, Gustin 0. All. Gerjevic.

Heraclia Eraclea: Vuanello 10, Vettori 12, Lena , Vio 9, Casonato 18, Darsiè 11, Rizza 0, Chiesurin 3, Blazic 3, Boso 0, Cia 17. All. Murer.

ARBITRI: Fiori e Neto di Milano.

NOTE: parziali 11-15, 25-18, 13-30, 19-20.

L’Heraclia Eraclea espugna Gorizia e stacca il biglietto valido per i playoff. Due punti d’oro per il team di Murer: oltre alla matematica certezza dell’approdo alla post-season, difatti, i biancoverdi mantengono il terzo posto solitario con 4 lunghezze di vantaggio sui cugini del Caorle. Viene da chiedersi, dunque, dove potrebbe essere a questo punto l’Eraclea se non avesse accusato nel corso del campionato alcuni passaggi a vuoto che l’hanno estromessa anzitempo dalla lotta per la testa della classifica. Comincia meglio l’Heraclia e, seppur di poco, conduce per tutto il primo parziale; nel secondo semitempo vengono fischiati due falli tecnici agli ospiti che, oltre ad accendere gli animi dei tifosi delle due squadre sulle gradinate, danno inizio alla rimonta di Gorizia che compie il sorpasso grazie a Simonic il quale mette dentro il canestro del 27-25. Dopo la pausa nuova fiammata del Mark che raggiunge il 40-33 e pare scappar via; a questo punto Eraclea ritorna a giocare, e con Cia (per lui a fine gara 8/12 da sotto più 7 rimbalzi) e Casonato allunga, grazie ad un break di 9-30, fino al 49-63 di fine terzo parziale. Un divario che negli ultimi 10′ Gorizia non riesce più a recuperare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *