Heraclia Eraclea – Venezia Giulia Muggia 78-66

Heraclia Eraclea: Vuanello 24, Vettori 6, Lena 7, Vio 6, Casonato 16, Darsiè 15, Chiesurin 2, Blazic 2, Boso 0, Cia 0. All. Murer.

Venezia Giulia Muggia: Fingolo 16, Riaviz 20, Grimaldi 9, Giannotta 4, Delise 0, Catenacci 3, Bellina 0, De Monte 0, Porcelli 5, Cacciatori 9. All. Krasovec.

ARBITRI: Mazzi di Sommacampagna e Vantini di Verona.

NOTE: parziali 19-11, 40-35, 59-50.

Quinto successo consecutivo per l’Heraclia Eraclea, che manda in archivio anche la pratica Giulia Muggia. I biancoverdi litoranei consolidano in questo modo il loro terzo posto, presentandosi come meglio non potrebbero allo scontro della settimana prossima in casa della capolista Melsped Padova. Contro Muggia (decima sconfitta nelle ultime 11 uscite per i giuliani) l’Eraclea conduce sempre, se si esclude l’iniziale 0-2 con cui Fingolo, l’ex dal dente avvelenato, apre il match. A metà del secondo parziale Eraclea trova il break e doppia gli ospiti portandosi sul 32-16 grazie ad un Casonato incontenibile (2/2 dalla lunetta, 3/5 da 2 e 3/6 dai 6,25 a fine partita). Il Giulia Muggia non ci sta e lima lo svantaggio sino al -5 dell’intervallo lungo arrivato grazie ad una tripla di Fingolo. Nel terzo semitempo l’Heraclia con i canestri di Vuanello (miglior realizzatore con 6/8 ai liberi, 3/7 da 2 e 4/5 dalla linea dei 3 punti) continua a lavorare ai fianchi gli ospiti, e sul finire del parziale trova un minibreak di 8-2 che fa registrare sul tabellone il +9 (59-50); è l’allungo decisivo, perché Muggia, perso Fingolo per 5 falli, non ha più la forza negli ultimi 10′ per riaprire la gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *