Heraclia Eraclea – Super Solar S.D. 77-70

Heraclia Eraclea: Vuanello 16, Vettori 8, Lena 5, Vio 6, Casonato 8, Darsiè 20, Chiesurin 4, Blazic 3, Boso 0, Cia 7. All. Murer.

Super Solar San Daniele: Pellarini 16, Moscariello 2, Maran Mau. 21, Rossi 11, Favret 11, Bellese 0, Gabai 4, Lepic ne, Arteni ne, Sambarino 5. All. Colonnello.

ARBITRI: Cuccu di Sassari e Vermiglio di San Pantaleo di Olbia.

NOTE: parziali 19-9, 26-18, 15-22, 17-21.

Si rialza e conferma il proprio terzo posto l’Heraclia Eraclea, dopo la brutta sconfitta patita con la Melsped sette giorni fa; si rialza comunque a suo modo, mettendo in mostra anche contro il San Daniele pregi e difetti che fin qui ne hanno caratterizzato la stagione. Avvio contratto quello dei biancoverdi, sotto 4-9 a metà del primo parziale; una falsa partenza subito riscattata da un break di 15-0 che chiude il tempo sul 19-9. Cresce ancora nel secondo semitempo l’Heraclia, grazie ad un Vettori ispirato in cabina di regia, con Darsiè e Vuanello (14 punti per lui nei primi 20′) ottimi in fase realizzativa: è il miglior momento dei padroni di casa, i quali arrivano all’intervallo lungo con un margine di 18 lunghezze. Al ritorno in campo, però, la musica cambia, e più per la metamorfosi negativa di Eraclea che per meriti del San Daniele; il quintetto di Murer si fa lentamente recuperare dagli ospiti, che a 4′ e 30″ dalla sirena finale giungono al -6 che mette paura al pubblico locale. La rimonta friulana tuttavia si ferma qua, con l’Heraclia che nei restanti minuti di gioco non permette a San Daniele di avvicinarsi ulteriormente.

t.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *