Heraclia Eraclea – Radenska Trieste 61-79

Heraclia Eraclea: Facco 0 (0/1, 0/1), Dalla Venezia 15 (4/7, 1/5), Fingolo 15 (6/15, 1/2), Basso 6 (3/4, 1/2), Toffoletto 11 (2/4, 2/4), Casonato 10 (1/2, 2/4), Vettori 0 (0/1 da tre), Rizza 0 (0/2 da tre), Darsiè 2 (0/1 da tre), Cerchier.
All.: Murer.

Radenska Trieste: Krizman 17 (3/6, 2/3), Visciano 6 (1/4, 0/1), Babich 11 (4/5, 1/2), Samec 20 (7/12, 1/2), Kralj 11 (5/8, 0/1), Madonia 2 (1/3, 0/2), Burni 7 (2/5, 1/2), Crevatin n.e., tokelj 2 (1/1, 0/1), Bole 3 (1/1 da tre).
All.: Mura.

Arbitri: Conti e Cagliostro di Reggio Calabria.

Eraclea gioca solo i primi due quarti, il Bor tutti e quattro e si porta a casa la vittoria con un netto 79-61. Un Dalla Venezia da 15 punti, 7 rimbalzi, 5 falli subiti e 20 di valutazione non è sufficiente a riscattare il ko nel derby di Caorle: a proposito dei cugini, alla fine i ragazzi di coach Murer devono anche ringraziarli per aver fermato Padova salvando il loro quinto posto. Certo è che la prestazione dai due volti dell’Heraclia non può che lasciare perplessi, in quanto il vantaggio per 38-31 dell’intervallo è stato annullato da un 32-10 a favore dei giuliani nel solo terzo tempo. I biancoverdi pagano una difesa che concede a Trieste il 55\% da due (24/44, contro 16/33) e il 40\% da tre (6/15, contro 6/21).
(M.D.L.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *