Heraclia Eraclea – Opel San Daniele 89-75

HERACLIA ERACLEA: Zatta 6, Vuanello 13, Vio 7, Dalle Monache 15, Dalla Venezia 4, Moro 28, Cigarini 12, Fingolo 2, Svalduz 2, Franzo 0.
All. Murer

OPEL SAN DANIELE: Francescatto 7, Colutta 3, Maran 34, Rossi 3, Arteni 0, Marega 4, Sambarino 7, Favret 2, Gabai 10, Idelfonso 5.
All. Piccottini

ARBITRI: Cagliostro e Ramondini di Reggio Calabria.

La cronaca veneziana

Vince e convince l’Heraclia Eraclea, che contro San Daniele sfodera una prestazione maiuscola gettando così nel dimenticatoio le ultime 2 sconfitte consecutive. Con questo successo i biancoverdi di Murer fanno un considerevole passo in avanti in chiave playoff; decisiva potrebbe risultare la prossima gara esterna che vedrà Eraclea opposta al Bor Trieste: in caso di vittoria il quintetto veneziano accederebbe matematicamente alle fasi finali. Vuanello e soci sono scesi in campo sabato sera molto concentrati, desiderosi di mettersi alle spalle gli ultimi 2 ko; sin dall’inizio infatti i padroni di casa prendono un margine di vantaggio di 10 punti che riescono ad amministrare agevolmente, complice anche una squadra avversaria parsa un po’ appannata. La difesa dei biancoverdi concede poco o nulla a San Daniele, mentre in attacco i giocatori veneziani trovano sempre soluzioni efficaci con un’ottima circolazione della palla che Moro sfrutta alla grande, concludendo la sua gara con 28 punti all’attivo e un ammirevole 5/6 dai 6,25.
(t.v.)

e quella friulana

Opel Peressini seppellita di “triple” in casa dell’Eraclea che si conferma formazione molto tosta contro cui i “collinari” in questo momento non sono in grado di competere anche per le varie magagne fisiche. Così non è bastato un grande Maran (3/5 da2, 8/14 da 3, 7/9 ai liberi) ad arginare lo strapotere dei locali che di fatto chiudono la partita già al 20′. Desta preoccupazione l’infortunio patito alla caviglia da Rossi uscito malconcio al 22′.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *