Heraclia Eraclea – Ladurner Marghera 91 – 81

HERACLIA ERACLEA: Zatta 9, Vuanello 27, Zorzetto 0, Vio 8, Delle Monache 18, Dalla Venezia 7, Moro 18, Franzo 0, Fingolo 4, Svalduz 0.
All. Franceschetto.

LADURNER MARGHERA: Visentin 15, Pravato 9, Vanin 12, Serena 0, Bordignon 12, Longato 9, Verrì ne, Nicoletti 11, Voltolina 0, Cimarosti 10.
All. Bertoldero.

ARBITRI: Cappati di Vigarano Mainarda e Di Napoli di Modena.

NOTE: parziali 25-25, 43-45, 67-57. Tiri liberi 22/28 per Eraclea, 16/19 per Marghera.

Il primo derby della stagione si conclude appannaggio dell’Heraclia Eraclea, che conquista i due punti al termine di un match giocato bene e che ha mantenuto le promesse della vigilia. Le due squadre, difatti, hanno dato vita ad una gara vivace e tirata, risolta dopo l’intervallo da un allungo decisivo dei padroni di casa. Inizialmente Eraclea e Marghera si equivalgono e la partita è contrassegnata dall’equilibrio: nei primi 20′ di gioco i due quintetti mantengono percentuali molto elevate in attacco, il che rende ancor più piacevole il match. In questa fase si contraddistingue soprattutto Vuanello che realizza 5 bombe consecutive permettendo alla sua squadra di non lasciar scappare Marghera. Al rientro dall’intervallo i ragazzi di Franceschetto cominciano a giocare in maniera pressoché perfetta in difesa, costringendo spesso gli ospiti a soluzioni sul limite dei 24″: nel terzo parziale l’Eraclea prende dunque un margine di 10 lunghezze, che divengono addirittura 17 a 2’10” dalla sirena. Sul finire il quintetto di Nico Bertoldero recupera qualcosa ma Zorzetto e compagni riescono comunque a centrare il successo. Eraclea sale così, dopo il secondo successo consecutivo, a quota quattro punti in tre giornate di campionato. La settimana prossima i biancoverdi sono attesi dal difficile impegno di Cordenons, formazione a punteggio pieno che sulla carta sembra, con Bassano, la favorita del torneo: un banco di prova impegnativo per testare le ambizioni dei veneziani. Per quanto riguarda i Giants, la squadra di Marghera ha giocato sabato sera una buona gara, specialmente nei primi due quarti, dimostrando di avere tutte le carte in regola per disputare un ottimo campionato togliendosi anche delle soddisfazioni: la sconfitta con Eraclea, più che per demeriti di Pravato e compagni, è arrivata per la bravura dei padroni di casa. L’occasione per riscattarsi si presenta già nel prossimo turno quando alla palestra Stefani arriverà Roncade.

t.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *