Heraclia Eraclea – Intermek Cordenons 63-59

Heraclia Eraclea: Vuanello 19, Blazic 0, Vio 10, Casonato 16, Vettori 10, Darsiè 6, Rizza A. 0, Rizza G. ne, Cia 2, Boso ne. All. Murer.

Intermek Cordenons: Celotto 2, Piazza 0, Serrao 2, Grion 11, Franco 8, Buzzavo 0, Ferraro 6, De Clara 17, Molent ne, Spangaro 13. All. Bosini.

ARBITRI: Coffetti e Rossini di Bergamo.

NOTE: parziali 14-19, 35-31, 52-46.

la cronaca veneziana:

L’Heraclia Eraclea conferma l’ottimo stato di salute superando tra le mura amiche un ostico Cordenons e rinsaldando il proprio terzo posto. Dopo la bomba iniziale di Vuanello, l’Eraclea sparisce dal campo, e Cordenons ne approfitta per piazzare un break di 0-12 che al 4′ fa registrare il +9 dei friulani. Coach Murer ridisegna allora la difesa, con l’Intermek che perde 5 palle consecutive e i padroni di casa che si riportano sotto sino al -2 (14-16). La rincorsa dell’Heraclia si concretizza dopo 7′ del secondo parziale, con il canestro del +1 (27-26). Da qui in poi gli uomini di Murer provano la fuga: +4 all’intervallo lungo, +6 dopo 2′ del terzo semitempo, sino al +11 a 2′ e 40″ dalla fine del quarto con il tabellone che segna 50-39. Sembra fatta, ma negli ultimi 10′ in fase realizzativa Eraclea patisce un altro blackout che porta i biancoverdi a segnare solo 2 punti su azione; le bombe di De Clara avvicinano pian piano Cordenons che supera Eraclea a 2′ e 25″ dalla fine sul 58-59. Nei minuti conclusivi, però, mentre i biancoverdi mantengono con Casonato e Vettori la lucidità necessaria per segnare i liberi decisivi, dall’altra parte le bocche da fuoco friulane si spengono non mettendo più a referto un solo punto.

t.v.

e quella friulana:

Resta in gara sino alle battute finali l’Intermek, ma non riesce a bissare il successo dell’andata sull’Heraclia. Il team di Bosini è partito bene chiudendo in vantaggio (19-14) il primo quarto. L’Heraclia ha risposto pero’ con un parziale di 21-12 che le ha permesso di andare al riposo avanti di 4. L’Intermek non ha mollato riuscendo a impattare sul 56-56 con una bomba di De Clara (5 su 10 da oltre la linea dei 6.25). Finale in volata deciso da un libero di Vuanello e da una conclusione dalla lunga distanza di Vettori. Top scorer del match è stato Vuanello con 19 punti, frutto di un 3 su 10 da due, 3 su 7 da tre e 4 su 6 dalla lunetta. Fodamentale anche l’apporto di Casonato (3 su 6, 2 su 8 e 4 su 5). A Bosini sono mancati i punti di Buzzavo, Piazza e Serrao (2 soli punti in tre). In doppia cifra hanno chiuso soltanto Grion (11) e il solito Spangaro (13 con 3 su 7 da due, 2 su 5 da oltre i 6.25 e 1 su 2 nei liberi). Troppo poco per sperare di espugnare il parquet dell’Heraclia. Si allontana il quarto posto saldamente in mano al Caorle che ha sconfitto (84-65) il Roncade. Domenica Intermek ancora in trasferta sul parquet della capolista Melsped.

r.s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *