Heraclia Eraclea – Frag Gradisca 77-78

HERACLIA ERACLEA: Vuanello 17, Scarpa 6, Zorzetto 0, Vio 9, Agnolettto 4, Moro 18, Costantini 2, Cigarini 15, Fingolo 6, Zatta ne.
All. Franceschetto- Favaro.

GRADISCA D'ISONZO: Musolin ne, Luppino 9, Moretti 5, Vecchiet 10, Cisilin 7, Piani 11, Tomasi 0, Raccaro 12, Buttiglion 4, Deana 20.
All. Melloni.

ARBITRI: Treccani e Topa di Milano.

NOTE: parziali 25-25, 37-41, 55-56. Tiri da 3 punti: 2/9 per Eraclea, 7/22 per Gradisca d'Isonzo.

Come contro il Roncade, un canestro all'ultimo secondo condanna l'Heraclia Eraclea alla sconfitta casalinga contro il Gradisca d'Isonzo. Dopo questo risultato i ragazzi di Franceschetto devono dire addio alle residue speranze di centrare l'obiettivo playoff, e concentrarsi unicamente sui playout che sembrano ora inevitabili. Coach Franceschetto ha dovuto fare i conti con la pesante assenza di Zatta e con un Fingolo a mezzo servizio: nonostante questo i biancoverdi veneziani hanno dato vita ad un match combattuto punto su punto. Nota negativa della giornata sono stati i troppi rimbalzi offensivi concessi agli ospiti, che son così potuti rimanere in partita sino alla fine ed effettuare il sorpasso proprio allo scadere. "Dobbiamo imparare ad essere più cinici e a chiudere prima le partite- dice coach Franceschetto- Ora speriamo di riuscire a conquistare il nono posto, altrimenti prepariamoci ad affrontare i playout con una mentalità diversa da quella dimostrata questa sera". Mercoledì l'Eraclea ospiterà Udine in un match fondamentale, mentre domenica sarà di scena a Vicenza contro il Basket Giovane.

t.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *