Heraclia Eraclea – Fiorese Bassano 85-73

Heraclia Eraclea: Vuanello 22, Blazic 0, Vio 13, Casonato 21, Vettori 12, Darsiè 15, Rizza ne, Chiesurin ne, Cia 2, Boso ne. All. Murer.

Fiorese Bassano: Cividini 0, Zolin 21, Sanesi D. 11, Stopiglia 14, Dal Bello 2, Miatello 2, Fiorendi 15, Beltramello 0, D’Incà 8. All. G. Sanesi.

ARBITRI: Cappati di Vigarano Mainarda e Bonetti di Ferrara.

NOTE: Parziali: 23-17, 49-32, 66-54, 85-73. Tiri liberi: Eraclea 26/33, Bassano 14/21. Usciti per 5 falli: Cia, Stopiglia e Zolin. Tiri da 3 punti: Eraclea 9 (Casonato 4; Vuanello 3; Vettori 2), Bassano 9 (Stopiglia 4; D’Incà 2; Sanesi, Fiorendi e Zolin 1).

la cronaca veneziana:

Continua a volare alto l’Heraclia Eraclea: i litoranei battono il Fiorese Bassano, dando un’importante segnale a tutto il campionato quando mancano poche settimane all’inizio dei playoff. Contro i biancoverdi visti sabato nulla ha potuto neppure la seconda forza del campionato, scesa al PalaLargon forte di un’imbattibilità che durava dal 7 gennaio scorso. Già dai primi minuti Bassano appare in difficoltà, e bastano 4′ ad Eraclea per arrivare sul 14-2; ci sono solo i padroni di casa in campo, che anche nel secondo parziale continuano la loro pressione. Vettori detta i tempi, Darsiè non fa praticamente respirare Sanesi, Vio da sottofa lo voce grossa mentre Vuanello e Casonato si dimostrano i soliti cecchini. Proprio una bomba di quest’ultimo (4/4 da 3 per lui) chiude il tempo sul 49-32, un +17 che la dice lunga sull’andamento dei primi 20′. Un canestro di Vettori fa registrare il massimo vantaggio Heraclia (+22, 64-42); distacco abissale che Bassano riduce grazie ai punti di Fiorendi fino a riportarsi a -10 (66-56) quando da giocare c’è solo l’ultimo quarto. Eraclea ha però le mani ben salde sul match, e grazie a Vio e Vuanello evita un ulteriore ritorno ospite.

t.v.

e quella bassanese:

Il Fiorese esce nettamente sconfitto dal parquet dell’Heraclia e interrompe così a quota 9 la striscia positiva che aveva inaugurato a metà gennaio. A fare la differenza è stato, fin dalle prime battute, il diverso approccio alla gara: i padroni di casa volevano a tutti i costi la vittoria per consolidare il terzo posto in classifica, mentre i giallorossi, senza alcun problema di chiudere al secondo posto la regular season, avevano chiaramente la testa altrove, probabilmente alla finale di Coppa Italia di categoria del 5 aprile a Milano. Eraclea parte a manetta e al 4′ scava già un solco notevole: 14-2. In evidenza in questa fase Vuanello con le sue triple, e un Darsiè apparso subito l’avversario più pungente. Bassano ricuce qualcosa alla fine del primo quarto (23-17), ma nel secondo periodo i padroni di casa allungano ancora (31-21 al 12′ e 43-26 al 18′), favoriti da eccellenti percentuali al tiro a fronte del 34% dei bassanesi. Nella ripresa i veneziani arrivano a toccare anche il +22 (64-42 al 26′) prima che finalmente la squadra di Sanesi si svegli, piazzando un parziale di 5-18 (69-60 al 32′) con Fiorendi e Zolin sugli scudi, che sembra il preludio ad un finale arrembante degli ospiti. Si arriva a -7 (75-68 al 37′), ma il Bassano non va oltre ed Eraclea può, negli ultimi 2′, limitarsi a controllare.

Silvano Mocellin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *