Frada in difficoltà Spresiano decimato Istrana, Texa e Sai ok

Continua in C1 la marcia solitaria il Trento (Capelli 25, Consolati 17) che piega Caorle (Carrara 14, Gusso 13) privo di Tonut in panca per onor di firma. Trento ha 4 punti sulla prima inseguitrice: il sorprendente Bor Trieste (Olivo 27, Samec 19) vincitore sul Gradisca (Deana 12, Biasizzo e Romeo 10) in piena crisi. Perde contatto dalle posizioni di testa il Cordenons (Cipolla 20, Bellanca 18) sconfitto a Vicenza (U. Campiello 33+12, Selle 14). Le mantengono il Gasparini Istrana (Borsato 28, Gherardini 25) autorevole sul Don Bosco Trieste (Pitteri 19, il neo coach Lorenzi 17) e la Texa Roncade (Nicoletti e Lazzari 17, Buzzavo 11) che passa agevolmente sul Wool Service Spresiano (Fornasier 16, Colladon 13, out Visentin) decimato dalle assenze (è scesa in campo con solo 9 uomini). Resta agganciato al duo trevigiano il Bassano (Stopiglia 19, Busatta e Fiorendi 13) vincitore al fotofinish contro l'Eraclea (Moro 19, Vio 17,). Agevole vittoria per la Sai Conegliano (Zanardo 19, Lot 18, Cremonesi 16), ora in zona play off, contro il San Daniele (Bonin 24, Crisafulli 16) mentre nulla da fare ancora per il Frada Montebelluna (Osellame 18, Benin 12) che esce a mani vuote dal campo della Virtus Ud (De Clara 22, Venturelli 21). Il Frada cercherà la tanto agoniata vittoria già sabato nel derby casalingo contro la Wool Service. Altro derby fra Texa e Sai mentre il Gasparini si reca a Cordenons.

R.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *