Fiorese Bassano – Heraclia Eraclea 78-66

Fiorese Bassano: Fiorendi 5, Zolin 15, Sanesi 21, Stopiglia 15, Dal Bello 11, Beltramello And. 1, Beltramello Ale, 8, Miatello 2, n.e. Bordignon, Rossi e Momoli. All. Sanesi.

Heraclia Eraclea: Vuanello 14, Lena, Vio 14, Vettori 20, Darsiè 12, Pomello, Chierusi 4, Boso 2, n.e. Rizza A., Rizza G. e Cerchier. All. Murer.

Arbitri: Franco di Padova e Furlan di Selvazzano Dentro.

Note – Parziali: 20-23, 34-40, 60-61, 78-66.

La cronaca veneziana:

Finisce l’avventura in Coppa Italia anche per l’Heraclia Eraclea, battuto nella finale del Concentramento C dal basket Bassano.Una sconfitta frutto di un ultimo parziale decisamente negativo, in cui i padroni di casa, fino a quel punto impeccabili, sono crollati fisicamente, lasciando campo libero agli ospiti, i quali sono riusciti ad approfittare della situazione. Di certo però ai biancoverdi non mancano le attenuanti di questo calo: coach Murer ha dovuto fare i conti con le pesanti assenze di Crosato (distorsione alla caviglia) e Casonato, e con le precarie condizioni fisiche di Pomello e Darsiè, quest’ultimo stoico a restare comunque in campo per tutti i 40′. Nei primi tre quarti di partita l’Heraclia Eraclea era riuscita a tenere in mano il pallino del gioco, grazie all’esperienza di Vio e Vuanello bravi a non far sentire la mancanza di Casonato in quanto a punti. L’ultimo semitempo però, come detto, ribaltava completamente il punteggio: Vettori e soci non riuscivano più a trovare la via del canestro, mettendo a segno soli 5 punti in 10 minuti; un ko che comunque non lascia strascichi nell’ambiente biancoverde, che ora si prepara all’esordio in campionato di sabato prossimo.

Tommaso Vianello

e quella bassanese:

Superando sabato il Cordenons per 88-83 e ora anche l’Eraclea, che ospitava il concentramento a quattro di questa ultima fase di qualificazione, il Fiorese passa alle finali di Coppa Italia di C1, che si disputeranno a dicembre. Contro il Cordenons era stato più facile: il team di Sanesi era andato avanti subito dopo le prime battute (19-27 al 9′) e ci era rimasto fino alla fine, grazie ad un primo tempo straordinario di Dal Bello (20 punti dei suoi 28 complessivi sono stati realizzati da sotto nei primi due quarti) e a una ripresa all’insegna di David Sanesi. L’unico brivido è corso a 10 secondi dalla sirena quando i friulani si erano portati a -3 (83-86), ma poi Sanesi ha chiuso con un 2/2 dalla lunetta. Questo il tabellino del Bassano in quella gara: Zolin 19, Bordignon, Sanesi 27, Stopiglia 10, Dal Bello 28, Beltramello And. 4, Beltramello Ale., Miatello, n.e. Fiorendi e Rossi. Contro Eraclea invece il Bsasano ha dovuto rincorrere sempre, fino a che non ha messo a segno il break decisivo nell’ultimo quarto. Dal 60-61 del 30′ è passato al 77-63 del 38′, con un David Sanesi semplicemente strepitoso. Mancava sempre Salvador nelle file del Fiorese, ma per questa occasione al 27′ è stato fatto entrare, per la prima volta quest’anno, Andrea Fiorendi, finora tenuto in panca per non rischiare qualche peggioramento della sua pubalgia prima di cominciare il campionato. Nel primo tempo il Bassano è apparso molle in difesa e penalizzato anche da percentuali al tiro piuttosto basse. I padroni di casa dell’Eraclea, che avevano superato il giorno precedente il Codroipo, controllavano abbastanza agevolmente, mettendo a frutto soprattutto l’ottima serata di Vettori e Vio. Però dopo 20′ di gioco, al momento del riposo lungo, non avevano più di 6 lunghezze di vantaggio. In avvio di ripresa il Bassano va ad impattare a quota 40 al 22′, e per tutto il terzo quarto si procede spalla a spalla. La partita viene decisa nell’ultimo parziale, con lo strappo di 17-2 di cui si è detto. Domenica parte il campionato, e per il Fiorese le premesse sono ottime.

Silvano Mocellin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *