Fiamma Venezia vs Eraclea- Under 19, una vittoria entusiasmante

Sabato 12 dicembre alle ore 18:00 l’under 19 ha disputato a Venezia una difficile ma entusiasmante partita, che ha visto la formazione di Bucciol Mauro riuscire vincitrice per il punteggio di 64-66 nel confronto col Venezia Fiamma,

dopo un avvio di gara non facile (ma anzi abbastanza problematico) a cui è seguito però un moto d’orgoglio che ha prodotto un risultato insperato.
Premettendo che ogni trasferta è vissuta con uno spirito diverso da quello con cui si gioca in casa, dove non solo il campo, ma l’ambiente stesso richiede qualche minuto di “adattamento”, se così vogliamo chiamarlo, allora dobbiamo rimproverare all’Eraclea di averci impiegato un po’ più del dovuto: infatti i primi due quarti di gioco sono stati contrassegnati inizialmente da una fase di equilibrio, in cui nessuna delle due squadre riusciva a distanziarsi. Purtroppo, complice una difesa inesistente e un gioco inconcludente dei nostri, la squadra di casa ha iniziato ad allungare le distanze, delineando un andamento della partita che non prospettava nulla di buono. Soffrendo ai rimbalzi, sia in difesa che in attacco, l’Eraclea si è ritrovata a rincorrere il Venezia, il quale non si dimostrava superiore come tecnica ma voglia di vincere, commettendo però l’errore di caricarsi eccessivamente di falli, causa un gioco troppo aggressivo, cosa che invece i nostri (ed è bene sottolineare questo punto visto il seguito della partita) hanno saputo contenere.
Comunque all’intervallo la situazione era nettamente in favore per il Venezia, con un parziale (meritato) di +29.
Tornate in campo le squadre, i nostri hanno approfittato di una distensione del Venezia;  sfruttando l’occasione, l’Eraclea ha iniziato una lenta rimonta, spinta da uno spirito di rivalsa che gli ha permesso nei primi 5 minuti del terzo periodo di recuperare 12 punti e portarsi così a -17. Recuperando poi 3 palloni in difesa grazie a 3 consecutivi falli in attacco avversari, la squadra di Bucciol ha continuato ad attaccare insistentemente, costringendo i padroni di casa a difendersi, troppe volte con interventi fallosi sanzionati puntualmente dagli arbitri; già carica di falli, la formazione Venezia si è ritrovata verso la fine del terzo e l’inizio del quarto periodo senza 2 dei suoi migliori giocatori causa espulsione per 5 falli, assenze che si sono fatte sentire, come l’ottima percentuale di realizzazione ai tiri liberi da parte dei nostri, grazie ai quali hanno riagganciato gli avversari, ormai cotti, ribaltando una partita che pareva già decisa.
Il sorpasso è avvenuto negli ultimi 2 minuti di gara, e sebbene l’ultima parola sia toccata al Fiamma, il vantaggio di +2 è stato mantenuto sino alla fine, regalando così una bellissima vittoria ai nostri, coronata da una soddisfazione personale non minore.
Complimenti a tutta la squadra e soprattutto ad Andrea Vanin, capitano, miglior giocatore dell’Eraclea a cui non si può rimproverare nulla; vanno ricordati poi: Andrea Massaccesi, che ha contribuito a mantenere a galla la squadra (peccato per la sua uscita a metà del terzo quarto per 5 falli); Enrico Cerchier, unico ’91 dell’under 19 in campo a Venezia, che si è guadagnato  quei 3 famosi sfondamenti (autore pure del sorpasso); Davide Manzini, ’94 che si dimostra alla pari di under 19; Alessandro Boso, all’inizio con qualche difficoltà ma poi determinante alla fine, sia in difesa a rimbalzo sia in attacco, con una percentuale al tiro libero di 7/9; Marco Galimberti, sempre presente e pronto a mettere pressione in difesa.
Complimenti all’allenatore Mauro Bucciol per la vittoria e un ringraziamento speciale al pubblico, che ci ha sostenuti fino alla fine in questa impegnativa trasferta senza mai smettere di credere nella meritata vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *