Felmac Limena – Heraclia Eraclea 71-80

Felmac Limena: M. Lovisetto, Premier, Tonzig 11, Bortolami 4, Costa 11, Rampazzo 14, Bombace ne, Bragagnolo 13, Pressanto 8, Cividini 9.
All. Rebellato

Heraclia Eraclea: Facco 12, Dalla Venezia 6, Fingolo 7, Basso 4, Toffoletto 15, Casonato 17, Vettori 10, Darsiè 10, Rizza ne, Cerchier ne.
All. Murer

Arbitri: Gatti di Gorizia e De Tata di Pordenone.

Note: Parziali: 22-20, 32-34, 47-54. Spettatori 200 circa. Usciti per 5 falli: Bortolami, Rampazzo, Costa e Premier. Tecnico a Premier (17′). Tiri da 3: Limena 5/24, Eraclea 7/28. Rimbalzi: Limena 36 (26+10), Eraclea 43 (32+11).

la cronaca veneziana:

Questa volta non sbaglia l’Eraclea, che approfitta del turno favorevole per sbancare il parquet dell’ultima della classe Limena e aggiungere due punti preziosi alla propria classifica. A differenza delle gare con Trieste e Montebelluna, i biancoverdi rispettano il pronostico e si mantengono in piena zona playoff, in attesa dello scontro diretto della prossima settimana contro la Virtus Padova. Gara equilibrata nei primi due quarti, con entrambi i quintetti a tentare in un paio di occasioni la fuga, subito stoppata; nel terzo semitempo Vettori e Casonato piazzano da soli un minibreak che regala all’Heraclia il +10 (40-50) a pochi minuti dalla fine del parziale. Il Felmac cerca di ritornare in partita negli ultimi 10′, ma non fa i conti con le precisione quasi chirurgica dei litoranei dalla lunetta.
(Tommaso Vianello)

e quella padovana:

Nuova sconfitta casalinga per Limena, che interrompe la mini striscia positiva di due vittorie dall’inizio dell’anno. Costa e compagni incappano in una serata opaca al tiro, e dopo essere stati in partita nei primi 20 minuti, pagano un brutto terzo quarto nel quale Eraclea opera il break decisivo. L’avvio è di marca gialloblù, con Bortolami e Rampazzo che confezionano il primo vantaggio (7-2), subito ripresi dai canestri di Facco e da una tripla di Vettori: le due squadre viaggiano spalla a spalla, poi Eraclea prende un piccolo margine (16-20). Limena reagisce e a cavallo dei due quarti mette un bel break (10-0) su quattro punti consecutivi di Tonzig, per il massimo vantaggio (26-20). L’Heraclia però reagisce: Fingolo, Dalla Venezia e Basso guidano la rimonta e il sorpasso prima del riposo.Il terzo quarto è fatale per le sorti dell’incontro: Casonato, Toffoletto e Vettori fanno la differenza (40-50), anche perché la Felmac soffre un black out di cinque minuti a conferma delle difficoltà in attacco intraviste nel secondo periodo. Bortolami e Rampazzo tentano il disperato recupero, il libero di Cividini riporta Limena a -5 (50-55), ma Eraclea dimostra di avere nervi saldi. Toffoletto sigla la tripla del 52-61 al 35′ e poi il canestro del 57-67 quando mancano tre minuti: l’esito della gara è ormai scontato, anche perché sul fallo sistematico degli uomini di Rebellato gli ospiti rispondono con un 10/10 che non dà scampo.
(d.p.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *