Euro & Promos Udine – Heraclia Eraclea 94-76

Euro & Promos Udine: Fazzi 17, Drigani 14, Campanotto 20, Moznich 5, Idelfonso, Degano, Cruz 7, Musiello 31; non entrati Padovani e Silvestri.
All. Andriola

Heraclia Eraclea: Facco, Dalla Venezia 16, Fingolo 13, Basso, Toffoletto 13, Casonato 22, Vettori 6, Darsiè 6, Boso; non entrato Cerchier.
All. Murer.

Arbitri: Prati di Alessandria e Pisanu di Novara.

Note: parziali 25-18, 47-47, 761-59. Tiri liberi: Euro & Promos 9/16, Heraclia 8/13. Tiri da 3: Euro & Promos 17/41, Heraclia 8/30. Usciti per 5 falli Cruz e Fingolo.

La cronaca veneziana:

Heraclia, stop dopo 7 vittorie. Dopo aver superato il Corno di Rosazzo settimana scorsa, non riesce ieri il colpaccio per l’Heraclia in casa di Udine a causa di una giornata negativa su cui pesa parecchio la disponibilità limitata di Vettori, out per circa mezza partita a causa di un problema muscolare. Il match comincia scivolando via su di un relativo equilibrio con i veneziani che subiscono comunque il gioco di Udine che finisce il primo quarto avanti di 7. Alla pausa l’Heraclia arriva in parità grazie alla buona prova di squadra, una risalita che si spegne nel terzo quarto quando Udine riallunga ancora. Subito il novo break i ragazzi di Murer rientrano sul 8, lì però una bomba di Campanotto li ricaccia indietro chiudendo definitivamente il match con Udine che nel finale allunga ancora.

e quella udinese:

Scende in campo contro Eraclea la bella copia della squadra che una settimana prima ne aveva beccati 32 a Vicenza e l’Euro & Promos ferma con una grande partita la marcia dei veneti che nel girone di ritorno non avevano mai perso e che solo il turno precedente avevano costretto alla resa nientemeno che la Calligaris. Pur senza l’infortunato Silvestri, in panca per onor di firma, e con Idelfonso costretto al forfeit ad inizio del terzo periodo, la squadra di Andriola ha disputato un match magistrale con un Musiello stratosferico nei primi due quarti (23 punti con 7/8 da 3 al 20′) e con i vari Campanotto, Fazzi, Drigani e Moznich a completare l’opera nella ripresa. Eppure Eraclea ci ha provato in tutti i modi a cambiare l’inerzia della partita, ma la Virtus è scesa in campo con l’aggressività e l’atteggiamento giusto cogliendo il break poi rivelatosi decisivo nel terzo periodo. Una tripla di Fazzi al 27′ portava i locali sul +11 al 27′ (71-59), un canestro più libero aggiuntivo di Cruz consentiva poi all’Euro & Promos di chiudere il terzo periodo sul +12. Nell’ultimo quarto la Heraclia le provava tutte, con Casonato in particolare l’ultimo ad arrendersi, ma gli udinesi tenevano bene sino alla fine. Preziosissimo questo successo in chiave play-off per i friulani che conquistano il quarto posto con due punti di vantaggio, e differenza canestri a favore negli scontri diretti, su Eraclea e quattro sul Broetto Padova sconfitta sabato a Corno di Rosazzo.
(Gi.Bol.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *