Contro Conegliano arriva il primo match verità

Quando ad un allenatore, dopo aver preso visione dei calendari, gli si chiede la sua opinione su di essi, questi risponderà nella gran parte dei casi: “Ad ogni modo, dobbiamo incontrare tutte le formazioni prima o dopo…”. Già, niente di più vero ma ecco che a questa quarta giornata di andata capiamo la differenza fra un avvio in discesa ed uno in salita. La nostra Eraclea, reduce da un ottimo 3/3 nelle vittorie, può dirsi di aver incontrato buone squadre (Virtus Pd, Bor, Virtus Ud) ma certamente non le favorite mente il Conegliano, nostro avversario odierno, solo alla terza giornata è riuscito a fare punti in classifica dopo aver incrociato però le corazzate Bassano e Cordenons. Proprio l’incontro di oggi contro la rinnovata e pur sempre ambiziosa Ort è per l’Eraclea il primo vero banco di prova del torneo.

Pensando a Conegliano, si va subito con la mente al nostro 2-0 dei play off dello scorso torneo ma la formazione trevigiana è ben diversa da quella della scorsa stagione, a cominciare dalla guida tecnica che vede Marco Andreazza al posto di Volpato. La squadra gira ancora attorno al cervello Marco Giordano, play con spiccate doti offensive e che deve innescare l’unica guardia di ruolo, Alessio Tiveron, promosso senior dopo alcuni buoni campionati da under, mentre il quintetto viene completato dal rientrante Federico Toffoletto (per lui ritorno in campo dopo oltre un anno di stop), dall’esperto e combattivo Lorenzo Berton e dal lungo Adriano Zanardo, sempre un fattore soprattutto in difesa con i suoi centimetri e le sue leve. Ringiovanita e non poco la panchina dove coach Andreazza ha voluto con sé dall’esperienza di Istrana, il promettente Alberto D’Incà che si affianca a Marco Gallina nel doppio ruolo di play – guardia. Con loro ha spazio nelle rotazioni un altro 1987, l’ala Rudy Vazzoleretto mentre l’esperienza dalla panchina arriva dal roccioso Stefano Piol o dal centro Maurizio Furlan (a seconda del turnover). La rosa è completata dai giovani Trentin e Forlico con quest’ultimo lieta novella d’inizio stagione. Sarà una partita d’alto livello agonistico dove i nostri ragazzi daranno il massimo intenti a prolungare la striscia positiva … Anche perché … “Ad ogni modo, dobbiamo incontrare tutte le formazioni prima o dopo…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *