Con Gradisca obbligatorio tornare alla vittoria!

Febbraio, mese che segna come dicevamo nel numero 10 di Zona Basket il destino di tutte le squadre ed in particolar modo della nostra Eraclea, non è iniziato sotto i migliori auspici. Sono arrivate infatti due sconfitte; la prima contro il Cordenons lascia ancora l’amaro in bocca per l’occasione gettata mentre la seconda in casa della cugina Jesolo San Donà che ormai non può non nascondere le sue velleità di doppia promozione C2-B2. Quest’oggi i nostri ragazzi sono attesi da un incontro tutt’altro che facile contro una delle squadre più ostiche del torneo, ovvero il Frag Gradisca d’Isonzo. Il team di coach Andrea Melloni, attualmente è attardato in classifica e questo per una serie di motivi (vedi inutilizzo per ernia al disco di Marco Rovere sul quale era stata basata in estate la squadra) ma è formazione lunga e talentuosa.

Nel ruolo di playmaker si agita uno fra i migliori under 20 della categoria, vale a dire Matteo Piani (1987), classe e fosforo da vendere a dispetto dell’età e che già in estate fu corteggiato da alcune B2. Nel ruolo di guardia Alberto Bonin (12.5 pt), ex San Daniele e Corno di Rosazzo e capace di grossi bottini ma soprattutto è una vera museruola in difesa sull’attaccante ospite. Al suo fianco il capitano Riccardo Deana (13 pt), vera bandiera del gruppo e pure lui pericoloso sia dall’arco che in penetrazione. Sotto canestro spazio a Massimiliano Vecchiet (7pt e 5 rimb.) giocatore abile anche nel tiro da fuori soprattutto fronte a canestro e che si integra con Lino Biasizzo pivot roccioso abile nel gioco spalle e fronte a canestro oltre che ottimo rimbalzista (9 a serata oltre a 3 recuperi). Statistiche alla mano è uno dei primi 5 centri del torneo. Dalla panchina si alzano il play d’ordine Stefano Antena, ritornato all’ovile dopo essere stato in prestito, l’esperta guardia Mauro Stramaglia (ex A2 e B1) valore aggiunto a metà dell’andata quando la dirigenza ha avuto la certezza del forfait definitivo di Rovere e che ultimamente sta facendo molto bene, la giovane guardia (’87) sentinella difensiva Agostino Musulin, l’ala (classe ’88) Alessandro Buttignon ed il lungo Paolo Raccaro, re incontrastato del lavoro oscuro sotto i tabelloni e che fa delle palle vaganti il suo pane quotidiano e che è reduce da una super prestazione contro Roncade. Completano il roster l’87 Ustulin e gli ’88 Corace e Piccini. Se si vuole continuare la rincorsa play off oggi l’imperativo dev’essere uno solo: Vincere !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *