L’Eraclea vuole ripetere il succeso domani a Vicenza

Dopo la vittoria sul filo di lana conquistata in garauno contro Vicenza, l'Heraclia Eraclea si prepara alla seconda sfida (giovedì, ore 21) contro i berici. Una sfida che potrebbe valere la salvezza se i biancoverdi veneziani riusciranno a replicare il successo ottenuto sabato; fondamentale, secondo coach Franceschetto, sarà portare sul parquet di Vicenza la stessa intensità e voglia dimostrata sabato. Molte delle speranze di conquistare la vittoria in terra berica sono sulle spalle di Andrea Vuanello, top scorer del primo incontro e punto di forza della formazione veneziana. "Giovedì – spiega Vuanello – troveremo un palazzetto molto caldo per l'apporto che il pubblico vicentino darà alla propria squadra. La prima partita comunque ci ha dato fiducia e consapevolezza di poter giocare alla pari con Vicenza nonostante le assenze: sappiamo che sarà una battaglia, ma siamo anche consci di poterli mettere in difficoltà. Il nostro campionato è stato contrassegnato da mille vicissitudini e adesso non vediamo l'ora di conquistare il più presto possibile la salvezza".

Sospese le attività sportive del week-end

Con riferimento alle gravissime condizioni di salute del Santo Padre, Giovanni Paolo II, si porta a conoscenza di tutti che il Presidente del C.O.N.I., con propria ordinanza, ha disposto la sospensione di ogni attività sportiva programmata – su tutto il territorio Nazionale – nelle giornate di Sabato 2 Aprile e Domenica 3 Aprile 2005. La Lega Nazionale Pallacanestro si è adeguata alla disposizione del C.O.N.I. con il seguente comunicato:

"Vi informiamo che tutte le gare di questo fine settimana sono annullate su disposizione del Coni. La sospensione di tutte le attività federali,  sia a livello nazionale che regionale, non riguarda solo il turno di questo fine settimana ma è valido fino a nuova comunicazione." 

Il Frada è rinato. Momento magico della Sai Conegliano

Continua il magic moment della Sai Conegliano (Giordano 17, Sbeghen 10) che sospinta da capitan Berton (27) piega il Bassano e solidifica la seconda piazza alle spalle del Trento sofferto vincitore contro il Gasparini Istrana (Borsato 24, Gherardini 17, Cuccarolo 14) che sciupa il colpaccio con ben 18 lunghezze di vantaggio nel 2/4. Conserva comunque il terzo posto il Gasparini in coabitazione con il Cordenons anch'esso sconfitto sul parquet amico dall'Eraclea formazione in crescita ed in lotta per il 9° posto. Subito dietro 2 punti d'oro per la Texa Roncade (Buzzavo 20+10, Nicoletti 19) che doma il Gradisca anche grazie alla grande serata di Venturi (23). Tornano alla vittoria il Bor Trieste che chiude la propria serie nera a spese dei cugini del Don Bosco ed il Caorle che spegne la Virtus Udine. Esce sconfitta dal campo del VBG Vicenza la Wool Service Spresiano (Marton 18, Lovadina e Colladon 16) che deve assolutamente ritrovarsi per il rush finale dei play out. Chi invece da segni di risveglio è il Frada Montebelluna (Sales 23, Martignago e Polacco 13) che viola San Daniele con la 3. vittoria in 4 gare nell'era Bettio e ravviva la fiammella della speranza; ora il Don Bosco è a 6 lunghezze. Fra tutte, domenica prossima, segnaliamo Cordenons – Sai Conegliano.

Sai Conegliano, Gasparini e Frada sugli scudi

In C1, alle spalle della battistrada Trento (Milone 18, Andreotti 15) che restituisce la scoppola dell'andata al Bor Ts (Volpi 14, Simonic e Samec 13) ora c'è solitaria la Vigor Sai Conegliano (Berton, Lot e Cremonesi 12) che guidata da un magistrale Giordano (29 con 43 di val.) piega con un terrificante 0-17 nell'ultimo quarto la Wool Service Spresiano (Novakovic 15, Marton 11, Colladon 10) e raccoglie la 9^ vittoria consecutiva. Subito dietro il Cordenons (Grion 19+10, Drigani 10, assente Cipolla) sconfitto a Gradisca (Raccaro 18+9, Deana 17) ed ora raggiunto dalla sorprendente Gasparini Istrana (Borsato 19, Corradini 12, Cuccarolo 12+13) che piega a 0.8 secondi dalla sirena con due personali di Gherardini (10) il Vicenza (Campiello U. 24, Giuliari 17, Mussolin 15). Vittoria sofferta con un libero finale di Fiorendi (11) per il Bassano (Zolin 21+14, Benassi 16) contro il Don Bosco Ts (Lorenzi 18. Praticò 14, Pitteri 13) mentre esce sconfitta dal campo della Virtus Udine (Venturelli 19, Marega 17, Della Rovere 14) la Texa Roncade (Lazzari 19, Giomo 13, Venturi 12). Importante affermazione per l'Eraclea (Vio e Fingolo 20, Vuanello out) nello scontro diretto contro San Daniele (Pellarini 21, Bonin 13) mentre compie un altro exploit il Frada Montebelluna (Sales 27, Benin 22, Osellame 14) andando a vincere a Caorle (Carrara 33, Chinello 16) e riaccendendo flebili possibilità di salvezza. Nel prossimo turno, due sfide di spessore: Trento-Gasparini Istrana e Sai Conegliano-Bassano.

Remo Primatel

Per la Opel la sfida di Eraclea

Nona di ritorno in C1 con Opel Peressini impegnata stasera alle 20.30 (Poletti e Novati di Como) a Eraclea e con la Blue service che giocherà domani in casa alle 18 contro il Texa Roncade. Gara importante per i “collinari” per tirarsi su definitivamente dalla zona calda della classifica e per magari lasciare ancora intatta la seppur piccola speranza di agganciare la zona play-off che tutto sommato è distante solamente 4 lunghezze. L’avversario è di quelli tosti anche se c’è l’impressione che dopo la caterva di punti di penalizzazione causa l’irregolare tesseramento di Moro e Agnoletto abbia accusato un inevitabile contraccolpo psicologico. Recuperato Crisafulli, coach Romanin avrà nei dieci anche il neo-acquisto Alberto Prez arrivato in settimana dopo aver chiuso l’esperienza con la Calligaris. Non meno importante la gara della Blue service soprattutto se vuole continuare a tenersi in scia play-off, parola di cui Andriola non vuole però più sentir parlare. Il Roncade precede di 4 lunghezza i virtussini e pare attraversare un buon momento. La Blue service però ha tutte le carte in regola per potercela fare anche perchè potrà schierare oltre all’ultimo arrivato Zanin anche Tomat che pare aver vinto la lunga battaglia con l’influenza.

Sai Conegliano settimo sigillo, Frada spera ancora

Continua la marcia del Sosi Trento (Polettini 23, Consolati 18) che espugna il campo della Texa Roncade (Buzzavo 20, Franceschet 16). Mantiene il passo il Cordenons (Cipolla 24, Pupulin 18) che piega il Don Bosco (Signoretti 18, Praticò 13) mentre c'è l'exploit del Frada Montebelluna (Benin 24, Sales e Groppo 19) capace di vincere sul campo del Bor Ts (Olivo 30, Simonic 15) in piena crisi, alimentando la sottile speranza salvezza. Vittoria in trasferta per la Wool Service Spresiano (Marton 23, Lovadina e Bardini 11) che partita a razzo ad Eraclea (Vio 17, Vuanello 16) è capace di gestire la rimonta locale. Si sapeva che il Caorle (Chinello 22, Gusso 17) fosse in crisi ma la vittoria della Sai Conegliano (Giordano 21, Cremonesi 15) conferma che la truppa di Volpato è in piena forma (7^ vittoria consecutiva) e darà filo da torcere a chiunque nei play off. Netto successo del Gradisca (Cisilin 21, Biasizzo 19+17) contro il San Daniele (Cabai 15, Pellarini e Chivilò 13). Il Gasparini Istrana che recupererà il 17 marzo a Bassano la gara rinviata per l'assenza di Cuccarolo dovuta alla Nazionale. Stesso iter per Vicenza che priva dell'azzurro Campiello A. ha giocato ieri sera ad Udine. Nel prossimo turno spicca il derby fra Wool Service e Gasparini.

r.p.

Confermata la sconfitta a tavolino del Bassano. I due punti all’Eraclea

Nel tardo pomeriggio di ieri, puntuale, è arrivata la decisione della Corte federale a cui il Bassano Basket si era appellato in merito alla sconfitta a tavolino della sua prima squadra, il Busatta, per 20-0 contro l'Eraclea: i due punti richiesti sono rimasti tabù. La Corte federale ha infatti riconfermato la sconfitta a tavolino comminata in prima istanza dal giudice sportivo per l'impiego dello squalificato Dal Bello. "Non ci eravamo fatti troppe illusioni – spiega il presidente Mauro Bordignon – ed infatti quei due punti sono andati persi. Ma la nostra è una posizione di classifica che comunque ci soddisfa. A inizio di stagione pensavamo di poter mantenerci tra le prime quattro del girone, e stiamo rispettando il ruolino di marcia".

S.M.

Impresa dell’Istrana a Trieste. Roncade insidia le prime

Nella serie C1 di basket maschile turno abbastanza favorevole alle trevigiane uscite dal week end con 3 vittorie e 2 sconfitte. In testa sempre Trento, agevole su un Montebelluna (Sales 14, Polacco 13, Bonamigo 11) che in virtù della vittoria del Don Bosco Trieste a Gradisca vede la salvezza come un miraggio. Impresa del Gasparini Istrana (Borsato 19, Corradini 13) che viola grazie a Gherardini (18) il campo del Bor Trieste ora in crisi e superato in classifica dal Cordenons, vittorioso al supplementare contro San Daniele. Bassano espugna un Caorle in palese difficoltà, mentre la Texa Roncade (Venturi 24 con 5/8 da 3, Lazzari 14+12) ha la meglio sul Vicenza e continua a marciare a ridosso delle prime. Identico discorso per la Sai Conegliano (Lot 20, Giordano 12, Cremonesi 11) vincente sul campo di un'Eraclea precipitata al penultimo posto in classifica per le sanzioni del giudice. La Wool Service Spresiano (Marton 20, Fornasier 13) cade ad Udine con un canestro forse fuori tempo massimo di Venturelli (16) e continua a fare i conti con la sfortuna; l'infortunio al piede ad Alba costringerà il play a 40 giorni di stop.

R.P.

Lega Nazionale Pallacanestro confusa?

La articolata vicenda tesseramenti che ha coinvolto l'Heraclia Eraclea penalizzandola oltremodo e con notevole ritardo sta mandando in confusione anche chi dovrebbe essere il punto di riferimento per le società che partecipano ai campionati nazionali: la LNP. In data odierna una nuova nota emessa dalla Lega Nazionale Pallacanestro che noi riportiamo quì sotto. In base a questa nuova precisazione rimettiamo in ordine, per l'ennesisma volta, la classifica sperando che corrisponda alla reale, perchè con tutte queste continue rettifiche rischiamo di essere tratti in errore.

Ecco il testo della LNP:

"A parziale modifica della notizia pubblicata lo scorso 26 Gennaio precisiamo che Eraclea perde 8 punti e non 10 perchè la gara della 9 giornata di andata era stata omologata erroneamente con lo 0-20 a suo sfavore, mentre andava omologata con il risultato acquisito sul campo. Pertanto San Daniele del Friuli ritorna alla posizione precedente avendo perse la gara incriminata."

Mazzata per l’Eraclea dal Giudice Sportivo Nazionale

La vicenda tesseramenti si conclude nel peggiore dei modi per la società Heraclia Eraclea. Nonostante i ricorsi adeguatamente motivati il giudice nazionale decide di assegnare la sconfitta a tavolino per tutte le gare che l'Eraclea ha giocato con la contestata posizione, giudicata quindi irregolare, degli atleti: Agnoletto Alberto e Moro Franco. Una mazzata per l'Eraclea in una stagione durante la quale la squadra biancoverde stava regalando molte soddisfazioni ai propri tifosi. Stravolta la classifica con l'Eraclea che dalla meritatissima quinta posizione scende, non per i risultati ottenuti sul campo ma per decisione del giudice, alla quindicesima. Una stagione rovinata. Quì sotto viene riportato il testo delle sentenze del giudice nazionale con le relative motivazioni:

2 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 26 SETTEMBRE 2004
Gara n. 4383 HERACLIA PAV. ERACLEA – BUSATTA PISCINE BASSANO 0 – 20
(Ascoli M.-Melani G.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
4383 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione della gara in epigrafe, contenuta nel C.U. 123 G.S.N. 22 del 0/09/04; accertata la regolare posizione degli atleti della societa' BUSATTA PISCINE BASSANO; accertato che al momento della disputa dell'incontro gli atleti Agnoletto Alberto e Moro Franco, della soc. Heraclia Pav. Eraclea, non erano in regolare posizione di tesseramento; visto l'art. 62 R.E.; P.Q.M. omologa la gara come segue: Heraclia Pav. Eraclea – Busatta Piscine Bassano 0 – 20.
Non assume ulteriori provvedimenti.

3 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 3 OTTOBRE 2004
Gara n. 4391 RADENSKA TRIESTE – HERACLIA PAV. ERACLEA 20 – 0
(Bel B.-Figus S.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
24/01/2005 del 202 G.S.N. n. 486 Segue C.U. n. 4391 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA perdita gara Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione contenuta nel C.U. n. 140 del 07/10/2004 G.S.N. n. 31; accertata la non regolare posizione di tesseramento degli atleti Agnoletto A. e Moro F. per la soc. Heraclia Pav. Eraclea; visto l'art.62 R.E. P.Q.M. omologa la gara come segue: RADENSKA TRIESTE – HERACLIA PAV. ERACLEA 20 – 0.
Non assume ulteriori provvedimenti.

4 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 10 OTTOBRE 2004
Gara n. 4399 HERACLIA PAV. ERACLEA – GASPARINI ISTRANA 0 – 20
(Placanica I.-Muolo B.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
4399 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA perdita gara Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione della gara in epigrafe, contenuta nel C.U. 172 G.S.N. 42 del 14/10/04; accertato che al momento della disputa dell'incontro gli atleti Agnoletto Alberto e Moro Franco, della soc. Heraclia Pav. Eraclea, non erano in regolare posizione di tesseramento; visto l'art. 62 R.E.; P.Q.M. omologa la gara come segue: Heraclia Pav. Eraclea – Gasparini Istrana 0 – 20.
Non assume ulteriori provvedimenti.

5 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 17 OTTOBRE 2004
Gara n. 4406 SAI CONEGLIANO – HERACLIA PAV. ERACLEA 20 – 0
(Balducci G.-Calabrese C.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
4406 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA perdita gara Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione della gara in epigrafe, contenuta nel C.U. 191 G.S.N. 56 del 21/10/04; accertato che al momento della disputa dell'incontro gli atleti Ostanello e Moro, della soc. Heraclia Pav. Eraclea, non erano in regolare posizione di tesseramento; visto l'art. 62 R.E.; P.Q.M. omologa la gara come segue: SAI Conegliano – Heraclia Pav. Eraclea 20 – 0.
Non assume ulteriori provvedimenti.

6 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 24 OTTOBRE 2004
Gara n. 4415 HERACLIA PAV. ERACLEA – U.S. DON BOSCO TRIESTE 0 – 20
(Arlotto A.-Grillo G.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
4415 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA perdita gara Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione della gara in epigrafe, contenuta nel C.U. 206 G.S.N. 64 del 27/10/04; accertato che al momento della disputa dell'incontro gli atleti Agnoletto Alberto e Moro Franco, della soc. Heraclia Pav. Eraclea, non erano in regolare posizione di tesseramento; visto l'art. 62 R.E.; P.Q.M. omologa la gara come segue: HERACLIA PAV. ERACLEA – U.S. DON BOSCO TRIESTE 0 – 20.
Non assume ulteriori provvedimenti.

7 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 31 OTTOBRE 2004
Gara n. 4424 WOOL SERVICE SPRESIANO – HERACLIA PAV. ERACLEA 82 – 61
(Cafano A.-Topa M.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
4424 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA perdita gara Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione della gara in epigrafe, contenuta nel C.U. 220 G.S.N. 74 del 04/11/04; accertato che al momento della disputa dell'incontro l' atleta Moro Franco, della soc. Heraclia Pav. Eraclea, non era in regolare posizione di tesseramento; visto l'art. 62 R.E.; P.Q.M. omologa la gara con il risultato conseguito sul campo in quanto piu' favorevole alla societa' Wool Service Spresiano.
Non assume ulteriori provvedimenti.

9 Giornata – ANDATA
OMOLOGAZIONE GARE DEL 14 NOVEMBRE 2004
Gara n. 4437 OPELPERESSINI SD FRIULI – HERACLIA PAV. ERACLEA 20 – 0
(Soranzo N.-Skok S.)

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
4437 Soc. HERACLIA PAV. ERACLEA perdita gara Il Giudice Sportivo Nazionale sciogliendo la riserva di omologazione della gara in epigrafe, contenuta nel C.U. 274 G.S.N. 96 del 18/11/04; accertato che al momento della disputa dell'incontro gli atleti Agnoletto Alberto e Moro Franco, della soc. Heraclia Pav. Eraclea, non erano in regolare posizione di tesseramento; visto l'art. 62 R.E.; P.Q.M. omologa la gara come segue: Opel Peressini S.D. Friuli – Heraclia Pav. Eraclea 20-0.
Non assume ulteriori provvedimenti.