Calligaris C. di Rosazzo – Heraclia Eraclea 79-73

Calligaris Corno di Rosazzo: Drius, Piccini 15, Massimiliano Vecchiet 6, Luszach 6, Gianni Vecchiet, Davide Vecchiet 11, Londero 20, Meneghin 9, Alberti 2, Accardo 6.
All. Berretta.

Heraclia Eraclea: Facco, Dalla Venezia 12, Fingolo 8, Basso 2, Toffoletto 27, Casonato 3, Vettori 16, Boso 1, Barzan 4, Rizza ne.
All. Murer.

Arbitri: Mambelli di Forlì e Neri di Cesena.

NOTE: Tiri liberi: Caligaris 17 su 23. Eraclea 22 su 29. Uscito per falli: Casonato. Parziali: 22-12; 39-31; 56-53.

la cronaca veneziana:

(t.v.) Tanto bella quanto sfortunata la prestazione dell’Eraclea, che torna dalla trasferta in terra friulana con molti applausi ma nessun punto in mano. I litoranei sono rimasti in partita sino alla sirena conclusiva (palla a Dalla Venezia dal perimetro a 45" dal termine sul 77-71; occasione poi fallita) e per la testa dei tifosi biancoverdi più di una volta è passata l’idea di poter essere la prima squadra ad espugnare il parquet di Corno di Rosazzo; alla fine, però, i padroni di casa, con i canestri messi a segno da Davide e Massimiliano Vecchiet nelle concitate ultime fasi, sono riusciti a tenere la testa avanti, mantenendo inoltre il primato in classifica. Una classifica che vede comunque Eraclea tuttora nelle zone nobili, in attesa del match casalingo di sabato prossimo con la Virtus Udine.

e quella friulana:

(Livio Nonis) La Calligaris consolida la prima posizione nella classifica del campionato di serie C1, ora è da sola in testa, ma non ha avuto vita facile. L’Eraclea ha impegnato severamente il team di Berretta e solo nelle battute finali ha subito il break decisivo. La Calligaris parte bene, diversamente dalle altre partite, e si porta in vantaggio di una decina di punti, che mantiene anche nel secondo quarto di gioco. Dopo il rientro in campo dal riposo lungo, la squadra friulana concede un po’ troppo a quella veneta. Tofoletto, specialmente nell’uno contro uno, riesce a realizzare punti importanti e l’Eraclea all’inizio del quarto periodo si porta in vantaggio (58-56). Londero con la sua esperienza riesce a realizzare assieme a Piccini (5 su 6, da 3 punti) canestri importanti che portano la Calligaris sul 69-60. L’Eraclea reagisce e si avvicina, ma non riesce più nel riaggancio grazie anche alla precisione nei tiri liberi dei padroni di casa nel finale della gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *