Buona la prima

E così, dopo un po’di tempo, abbiamo violato il parquet di Caorle. Per carità, è solo Coppa Italia e forse partite ufficiali come quella di ieri sera servono solo per le statistiche e null’altro, tuttavia qualcosa di buono lo si è potuto vedere ugualmente. Innanzi tutto, udite udite, abbiamo finalmente un play e una notizia come questa è di per sè uno sgub (direbbe qualcuno). Il buon Vettori infatti, pur con gambe imballate così come il resto della squadra, ha fatto vedere subito di che pasta è fatto – suo il primo canesto ufficiale della stagione 2006-07 con una bomba da 3- e soprattutto cosa potrà essere la Heraclia quando il resto della squadra lo saprà assecondare completamente.
Poi i nuovi arrivati Paolo Casonato e Stefano Darsiè che, assieme a Vuanello, Vio e Vettori hanno composto lo starting 5 (i tedeschi nella seconda guerra mondiale si sono fermati, per fortuna, alla V2 mentre noi abbiamo in arsenale la V3, qualcosa vorrà pur dire) almeno nei primi due quarti e fin che le gambe ed il fiato hanno retto, hanno fatto intendere al popolo dei tifosi di Eraclea che le scelte tecniche della Pall. Eraclea sono più che azzeccate. Infine la piacevolissima sorpresa dei baby Lena, Boso, Chiesurin e Pomello entrati in campo con notevole autorevolezza se non, qualcuno addirittura, con sfacciataggine. In definitiva un buon test anche se forse prematuro nella ufficialità del rito a cui si contrapporrà la verifica di Mercoledì prossimo 6 settembre, nel palazzetto di via Largon, nella gara contro il Marghera della vecchia conoscenza Delle Monache. Gli esami non finiscono mai, anzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *