Bluenergy Codroipo – Heraclia Eraclea 57-80

Bluenergy Codropipo: Rovere 14, Faggiani 5, Bonin 5, Mecchia 3, Riaviz 4, Adami ne, Cristofoli 6, Manzon 13, Malfante 7, Trevisan.
Allenatore: Nicoletti

Heraclia Eraclea: Facco 8, Dalla Venezia 14, Fingolo 8, Basso 11, Casonato 23, Vettori 7, Darsiè 4, Rizza A. 2, Boso 2, Barzan 1.
Allenatore: Murer

Arbitri: Mastrorosa di Brindisi e Zobbi di Milano.

Note: Bluenergy: tiri liberi 11/16, tiri da due 17/45, tiri da tre 5/15, rimbalzi 33. Heraclia: tiri liberi 11/15, tiri da due 21/41, tiri da tre 9/20, rimbalzi 32. Usciti per falli: Cristofoli. Parziali: 16-21; 31-37; 42-62.

la cronaca veneziana:

L’Heraclia non si ferma più e imponendosi largamente a Codroipo mette e segno la sesta vittoria consecutiva. Continua l’ascesa dei ragazzi di coach Murer, sempre quinti in classifica assieme alla Virtus Padova che è passata a Venezia. Il +21 dell’80-59 conclusivo è maturato nella seconda metà di un incontro che nei primi due quarti, pur vedendo Eraclea sempre a condurre, è rimasto tutto sommato equilibrato e incerto. Dopo il vantaggio ospite di 6 punti sia al 10′ che all’intervallo, la resistenza friulana è crollata definitivamente nel terzo quarto quando Vettori e Fingolo hanno propiziato lo strappo decisivo. Eraclea ha legittimato il suo successo con buone percentuali dal campo, 21/41 al tiro da due e 9/20 da tre. Sabato prossimo in via Largon assalto alla corazzata Corno di Rosazzo.

(m.d.l.)

e quella friulana:

Senza commenti, basta leggere il risultato dell’incontro per capire l’opaca e a dir poco inconsistente prova della Bluenergy che praticamente non è mai stata in partita e ha permesso agli avversari di fare il bello e il cattivo tempo, sono mancati un po’ tutti, dalle guardie che non hanno garantito un numero sufficiente di punti, ai lunghi che hanno perso la sfida con quelli avversari. Codroipo bocciato su tutti i fronti, anche se a giustificazione hanno affrontato una squadra che in questo momento probabilmente è la più in forma del campionato. L’inizio dell’incontro è contrassegnato da inusuali ritmi di gioco, molto bassi, senza nessuna veloce transizione, gli attacchi affrontano sempre le difese schierate. Se l’inizio è favorevole ai padroni di casa, che al 4′ si trovano in vantaggio per 11-7, la replica degli ospiti, certamente più forti fisicamente, è immediata e dovuta anche alla maggior precisione dal tiro dalla mezza distanza. Al 9′ ribaltano il risultato e a loro volta passano con un parziale di 12-3 sul 19-14. Casonato e Della Venezia con realizzazioni dai 6,25 portano l’Eraclea al 4′ sul 31-19 (+12), solo con l’intensificarsi difensivo porta qualche beneficio al Codroipo che riesce all’8′ ad avvicinarsi a solo 5 punti 34-29, ma quando il pallone va nelle mani esperte di persone come Casonato, sono dolori, e la forbice di differenza aumenta sensibilmente, +16 al 5′ del terzo periodo (50-34), per poi precipitare a -22 (62-40) al 10′. Accademico l’ultimo periodo dove gli allenatori hanno schierato tutto il roster.
(Livio Nonis)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *